Omnichannel 2019
Servizi
 

20/12/2018

Share    

Risorse IT gestite in tempo reale

La soluzione disponibile da metà 2019 per tutti i clienti in co-location presso i data center DATA4.

DATA4

Sarà inaugurato a metà del 2019 il quarto data center italiano di DATA4. attivo nell’area di Cornaredo, in provincia di Milano, che ne può ospitare fino a sette. Dopo aver già investito 120 milioni di euro,l’operatore europeo specializzato nella progettazione, realizzazione e gestione di data center neutrali conferma così la sua volontà di rafforzarsi in un mercato, quello italiano, che l’azienda ritiene come strategico e ad alto potenziale, e dove nel 2017 il fatturato realizzato è cresciuto del 63%. “Anche il nuovo data center sarà certificato Tier 4 per assicurare ai clienti lo stesso tipo di soluzione e gli stessi alti standard di servizio in qualsiasi Paese di Europa dove scelgono di mettere i loro dati”, ha dichiarato Davide Suppia, country manager & vice president sales per l’Italia di DATA4.

Il controllo delle risorse in co-location
Contestualmente all’inaugurazione del nuovo data center verrà lanciato il servizio D4 Smart Datacenter attraverso il quale i clienti potranno gestire direttamente le risorse in co-location attive presso le infrastrutture della società. “I data center si sono evoluti da fortezze dove vengono custoditi i dati a gateway sicuri e interconnessi che devono rispondere a una domanda di servizi sempre più intelligenti per una gestione degli asset IT basata su logiche software defined everything”, ha affermato Olivier Micheli, CEO di DATA4 Group. In questo scenario si innesta il nuovo servizio che vuole assicurare gestione semplificata, totale visibilità sulle risorse in tempo reale e agilità nell’allineare in modo dinamico e veloce le risorse IT agli obiettivi di business.

D4 Smart Datacenter è una soluzione integrata basata su funzionalità Dcim 2.0 (data center infrastructure management) che fornisce una visibilità end-to-end sul funzionamento dell’infrastruttura, per tagliare i tempi di risposta e prevenire i rischi potenziali, e che migliora le performance attraverso la loro ottimizzazione grazie alla visualizzazione delle risorse IT sottoutilizzate. Un complesso di funzionalità che per Micheli consentono di supportare esigenze diversificate: “La soluzione risponde alle esigenze sia delle aziende utenti finali che hanno bisogno di servizi che in tempo reale intervengano sulle loro configurazioni in co-location, sia dei grandi service provider che devono scalare velocemente le infrastrutture a supporto delle loro attività per seguire la crescita del business”.

 

TORNA INDIETRO >>