C-Forge 2019
Sicurezza
 

01/03/2017

Share    

Building Automation: la nascita di un nuovo colosso

Dal merger tra Tyco Fire & Security e Johnson Control una realtà in grado di offrire un ventaglio completo di soluzioni per una gestione più intelligente di spazi ed edifici.

Andrea NataleL’evoluzione tecnologica, insieme a quella legata ai modelli organizzativi e di processo, stanno cambiando profondamente i paradigmi su cui si è basato per anni il mondo della Building Automation. Oggi, infatti, è sempre più sentita l’esigenza di avere una vista unitaria di tutti i sistemi che concorrono a ottimizzare e razionalizzare la gestione degli ambienti complessi, quindi sistemi di security (videosorveglianza, controllo accessi, anti intrusione, localizzazione in tempo reale), di safety (rivelazione e spegnimento incendi, evacuazione di emergenza), di illuminazione, di stoccaggio e distribuzione dell’energia e Hvac (riscaldamento, ventilazione e condizionamento), ma gli operatori in grado di dare risposte concrete in questo senso sono pochissimi. Il settore, quindi, presenta ampi margini di crescita, ed è in questo senso che va letto l’accordo di fusione che ha visto protagonisti Tyco Fire & Security e Johnson Control che, insieme, hanno dato vita a un Gruppo da 30 miliardi dollari e 117.000 dipendenti, con l’obiettivo di diventare un punto di riferimento nelle soluzioni e nelle tecnologie di Building Automation

“L’integrazione tra le due società sia a livello locale che internazionale procede spedita - assicura Andrea Natale, già marketing manager di Tyco Fire & Security Italia. Si stanno mettendo a punto i nuovi modelli organizzativi, ma per quanto riguarda la roadmap di sviluppo la strategia è chiara: proporre soluzioni sempre più efficienti e performanti e puntare sui servizi”.

Tyco ha da tempo intrapreso questa strada, come testimoniano, tra l’altro, le piattaforme di integrazione Tyco TrueVUE e TISM (Tyco Integrate System Manager), disponibili anche in cloud, che rendono più efficiente, efficace e intelligente la gestione della sicurezza di ambienti complessi, la prima indirizzata specificamente al mondo retail, la seconda all’industria.

“Con il lancio della versione 7.0 di TrueVUE eroghiamo questa soluzione anche in modalità di servizio, grazie alla centrale di controllo che abbiamo attrezzato, e presto faremo lo stesso con TISM”, assicura Natale. Una proposta che sta suscitando grande interesse, anche perché le soluzioni Tyco si interfacciano non solo con i prodotti Tyco ma anche con quelli delle terze parti, consentendo in tal modo di salvaguardare gli investimenti effettuati in passato.

 

TORNA INDIETRO >>