Sicurezza ICT 2019
Datacenter - Mobile/Wireless
 

20/06/2018

Share    

di Paolo Morati

Aruba HPE al servizio della digital experience

Una realtà che permette di realizzare infrastrutture WiFi che abilitano servizi destinati a più ambiti operativi, e relativi utenti finali.

Fabio TognonSono tante le opportunità che il WiFi abilita quando si parla di servizi utilizzati sia dalle imprese che dai singoli utenti finali. Un ambito dove Aruba HPE, realtà californiana acquisita tre anni fa da HPE e che oggi segue tutto il suo portafoglio networking, è storicamente specializzata. E per il quale, come ha spiegato in un recente incontro con la stampa il country manager italiano, Fabio Tognon, bisogna evidenziare il valore aggiunto che questi progetti effettivamente veicolano. “Sono tante le verticalizzazioni dove operiamo, proponendo non solo la parte infrastrutturale ma inserendoci in dei veri e propri progetti dove la rete risulta la componente fondamentale sulla quale poggiano poi applicazioni e servizi”, ha spiegato Tognon.

Di esempi se ne possono fare diversi, partendo da quello sanitario dove le soluzioni di mobile engagement proposte da Aruba HPE hanno l’obiettivo di migliorare il coinvolgimento delle diverse figure che vivono l’ospedale (medici, pazienti e famiglie), consentendo di lavorare con una serie di mappe indoor nonché indicazioni passo passo e notifiche basate sulla prossimità di posizione. Con, fronte infrastruttura, la possibilità di gestire le applicazioni critiche e assegnare le relative priorità in termini di banda trasmissiva da eventualmente riservare per evitare disservizi in situazioni critiche. “Garantire che la rete funzioni in modo performante e senza problemi dove c’è un’alta concentrazione di dispositivi è fondamentale, e questo non solo in ambito sanitario. Abbiamo esempi di progetti retail dove siamo intervenuti per garantire che non ci fossero ritardi nell’accesso ai servizi proposti all’interno di punti vendita che avrebbero potuto nuocere all’esperienza vissuta dal cliente, oltre ad abilitare offerte personalizzate in base ai dati raccolti”, ha chiarito Tognon.

Servizi in Crociera
Una partnership particolarmente di attualità per Aruba HPE è quella stretta con MSC Crociere, che ha riguardato la recente realizzazione dell’infrastruttura di rete utilizzata bordo del nuovo ‘colosso dei mari’ SeaView, la più grande nave da crociera mai realizzata in Italia. “Si tratta di un progetto che abilita la digital experience del viaggiatore, partendo dalla fase di imbarco tramite mobile app, passando per i servizi di location per muoversi a bordo o individuare, ad esempio, dove si trovano i propri figli, e ancora prenotate servizi e spettacoli, fino all’accesso diretto alla rispettiva cabina autenticandosi”, ha aggiunto Tognon. Ecco quindi che, in definitiva, la proposta di Aruba HPE va incontro a uno scenario dove l’infrastruttura wireless diventa un fattore fondamentale di quella leva competitiva che va oltre i più classici ambienti di networking.

 

TORNA INDIETRO >>